Il Giardino della Vale

Piccoli suggerimenti per intossicarci meno!

Scrub al cocco (cocco, cocco e ancora cocco!) 17 gennaio 2012

Filed under: Uncategorized — miacaramiss @ 3:51 pm
Tags:

Chissà Francesca Dragoni cosa ha fatto con l’acqua biancastra e la farina di cocco strizzata che sono rimaste dopo aver fatto il burro di cocco? Mi sa che le ha buttate…dovevo avvisare prima di questa cosa meravigliosa che potete fare…

Con la farina di cocco ormai asciutta e strizzata potete fare uno scrub aggiungendo 1 cucchiaio di zucchero di canna, 1 cucchiaio di olio di mandorle dolci, 1 cucchiaio di olio di jojoba, 1 cucchiaio di miele, 1 cucchiao di latte di soia.

Siccome io sono un po’ grezza e soprattutto non ho ancora tutto il necessario per la sopravvivenza cosmetica, al posto dei due olii ho usato solo olio di oliva, e al posto del latte di soia solo del latte normale. Il risultato è stato comunque eccezzionale! Va bene sia per il viso che per il corpo.

Con l’acqua biancastra rimasta dopo aver tolto il burro di cocco, invece, potete fare l’ultimo sciacquo quando lavate i capelli (NON risciacquate di nuovo dopo!)

 

 

Burro di cocco (crema multiuso per viso, corpo, mani e capelli) 3 gennaio 2012

Filed under: Uncategorized — miacaramiss @ 9:42 pm
Tags: , , , ,

(FOTO DAL WEB)

Ingredienti: 3 cucchiai di farina di cocco, acqua

Mettere la farina di cocco in una pentolina e versare l’ acqua fino a coprire la farina (non serve moltissima acqua). Portare a bollore per qualche minuto (5 minuti circa), fino a quando l’acqua sarà biancastra e la farina un po’ sciolta.

Versare il contenuto della pentolina in un barattolo di vetro attraverso un passino, prendere il contenuto del passino e passarlo a sua volta nello schiacciapatate per far uscire ancora più liquido da aggiungere sempre nello stesso vasetto.

Lasciare il vasetto con l’acqua bianca filtrata per qualche minuto a temperatura ambiente e poi riporlo in frigorifero per circa un’ora. Vedrete che nel vasetto si sarà separata l’acqua bianca dallla parte più grassa (il burro di cocco), e quando quest’ultima sarà solida allora potrete toglierla con un cucchiaino e riporla in un barattolino possibilmente di vetro. Si conserva circa una settimana fuori frigo, un paio di settimane in frigo. Non ne viene molta con queste dosi proprio perchè non si conserva molto tempo…essendo priva di conservanti! Teoricamente si potrebbe congelare…ma questo devo ancora sperimentarlo!

Con l’acqua rimasta nel vaso ho fatto l’ultimo sciacquo dopo lo shampoo, e con la farina di cocco strizzata invece, uno scrub (sarà la prossima ricetta).

Inutile dire che il tutto ha un profumo buonissimo, e per il burro di cocco ho già esaudito la prima richiesta…quella di mio fratello!